KIWI THE CAT
THE WONDERFUL WONDERFUL CAT
LA PAGINA DELLA SALUTE
LA "MALATTIA DA GRAFFIO DEL GATTO"
(o CAT SCRATCH DISEASE)

TANTO RUMORE PER NULLA
Durante lo scorso mese di giugno 2001, su diversi quotidiani italiani,
sono apparse notizie "gonfiate" in merito a questa sindrome,
già nota e descritta sui testi di medicina.
Notizie che hanno confuso le idee alla gente, creando un grande ed inutile allarmismo.
IN CHE COSA CONSISTE LA "SINDROME"

I gatti sono portatori sani. Colpisce bambini e ragazzi, non è grave ma può essere un problema per chi ha un sistema immunitario debole, in particolare nei casi di Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS).
La malattia è causata principalmente da una Bartonella, un agente infettivo batterico. I gatti non hanno segni clinici evidenti; in realtà, il batterio provoca un'infezione duratura con presenza di batteri nel sangue. Solo raramente alcuni gatti possono, all'inizio dell'infezione, avere i linfonodi gonfi e qualche linea di febbre, mentre la presenza di batteri nel sangue si protrae per molto tempo, anche per un anno.
Molte altre malattie si manifestano con aumento della temperatura e dei linfonodi, perciò questi sintomi non sono specifici dell'infezione da Bartonella. La sindrome si trasmette all'uomo attraverso un evento traumatico come un graffio o un morso di un felino.
L'aspetto clinico della malattia negli esseri umani è caratterizzato da una reazione a carico dei linfonodi che si presentano gonfi e doloranti, in particolare vicino alla ferita da morso o da graffio. L'uomo può anche soffrire di febbre, dolori muscolari e malessere generalizzato.
La terapia è di tipo antibiotico e, salvo complicazioni, risolve il problema in poche settimane.

COME SI TRASMETTE ALL'UOMO IL BATTERIO RESPONSABILE?

Se il gatto ospita il batterio solo nel sangue, come può contagiare l'uomo?
Esistono teorie in merito al passaggio della Bartonella nella saliva dei felini domestici tramite piccole ferite all'interno della bocca.
Una volta contaminata la saliva, la Bartonella potrebbe teoricamente "passare" sulle unghie del gatto che si lava leccandosi le zampe ed essere poi trasmessa all'uomo col graffio o col morso.
Inoltre, si è visto che le pulci sono probabilmente implicate nella trasmissione della Bartonella da animali infetti ad animali sani. Le feci delle pulci, infatti, contengono il batterio e i loro escrementi potrebbero infettare l'uomo venendo a contatto con una ferita aperta.
A scopo preventivo è stata presa in considerazione la possibilità di fare una terapia antibiotica ai gatti infetti, ma la cosa non sembra funzionare del tutto.

Altre informazioni ai seguenti indirizzi:

http://www.albanesi.it/Veter/graffio.htm

http://www.ilchirone.it/public/modules.php?name=News&file=article&sid=551

http://www.antropozoonosi.it/Malattie/Graffio%20di%20gatto%20def/Malattia%20da%20graffio%20di%20gatto.htm

Questa pagina è stata liberamente tratta da "Amici di Casa" - anno 2 - n 8 - Agosto 2001

DIZIONARIO

Anticorpi
Sostanze proteiche prodotte dall'organismo per reazione all'introduzione di antigeni.

Batterio
Microrganismo unicellulare senza nucleo distinto.

Microrganismi
Nome generico di tutti gli organismi che non sono visibili ad occhio nudo (esempio: batteri, protozoi, muffe).