KIWI THE CAT
THE WONDERFUL WONDERFUL CAT
LA PAGINA DELLA SALUTE
IGIENE ORALE

L'incidenza di infiammazioni alle gengive è molto elevata.
Poiché gengive e denti sani sono essenziali per una buona salute generale,
è importante curare l'igiene orale del nostro gatto perchè all'origine delle dolorose infiammazioni ci sono sempre "depositi" di placca e di tartaro.
LA PLACCA, IL PRIMO PERICOLO
I disturbi a denti e gengive sono frequenti nei gatti e sono causati da virus o carenze alimentari. Gengive e denti sani sono essenziali per una buona salute: è perciò importante non trascurare l'igiene orale per evitare il deposito di placca che, indurendosi, diventa poi tartaro. Il tartaro "amplia" le tasche tra denti e gengive, creando un ambiente favorevole allo sviluppo di batteri.
I POSSIBILI DISTURBI

A causa della dieta a basso contenuto di zuccheri, della saliva acida e dei denti lisci, è difficile che i gatti sviluppino la carie.
Per motivi sconosciuti possono soffrire di "riassorbimento dello smalto", un disturbo simile alla carie. Le ulcere alla lingua, alle labbra, alla mucosa delle guance e alle gengive possono essere causate da infezioni, ferite o immunodeficienza.

SE LE GENGIVE SONO INFIAMMATE

I sintomi spia:

  • alito cattivo
  • tartaro giallo-bruno
  • gengive gonfie e sanguinanti
  • masticazione unilaterale
  • ulcere alla bocca
  • denti mobili o mancanti
  • saliva che cola
  • riluttanza a mangiare
  • linfonodi del collo ingrossati
  • irritabilita
  • perdita di peso
CHE COSA PUO' FARE IL VETERINARIO PER...

... IL TARTARO
Se è presente in modo considerevole, attua la pulizia professionale, utilizzando apparecchi ad ultrasuoni, dopo aver addormentato l'animale. In casi gravi, può prescrivere anche una cura a base di antibiotici per prevenire eventuali infezioni.

...GLI ASCESSI

Si curano assumendo antibiotici; successivamente vengono incisi, sotto anestesia.

... LE FRATTURE
Se i denti sono fratturati, il veterinario valuta se è il caso o meno di rimuoverli.

IL MASSAGGIO PER PREVENIRE
Il massaggio delicato delle gengive del gatto, effettuato con le dita e con uno spazzolino morbido e un dentifricio specifico, è il metodo migliore per prevenire la placca sui denti.

SE CI SONO CARENZE ALIMENTARI
Vengono compensate con vitamine del gruppo B; il veterinario può prescrivere integratori con enzimi per ridurre le infezioni gengivali. Gli enzimi contenuti nella frutta hanno potere antiossidante e proteggono le gengive dall'azione di radicali liberi.
Si possono dare all'animale ossa rivestite di carne per consentire a denti e gengive un'attività naturale e per fornire all'animale importanti minerali. Alcuni gatti, come i Siamesi, inghiottono il cibo, quindi è rischioso dare loro ossa, perchè non le masticano come dovrebbero.
I RIMEDI NATURALI

Dalla FITOTERAPIA
Le erbe medicinali che aiutano i processi digestivi sono: il seme di Cardamono, il seme di Finocchio e piccole quantità di radici di Zenzero e di corteccia di Crespino.
La radice di Altea serve per alleviare il bruciore alle gengive. Per le lavande orali si usa il decotto di Echinacea.

Dall'OMEOPATIA
Fosforo, zolfo e silice possono essere usati per trattamenti contro le infiammazioni del cavo orale.

Dall'AROMATERAPIA
L'olio di Garofano (2 gocce diluite in un cucchiaino di olio di base) è un valido rimedio per ridurre il dolore ai denti. Impacchi con Myrrhis Odorosa leniscono il dolore.

Non sono segnalate razze di cani o di gatti che predispongano alla comparsa di fenomeni allergici.
Alcuni animali a pelo riccio cortissimo (come la razza felina "Devon Rex") vengono definiti "nudi" per le caratteristiche peculiari del loro mantello. Questi gatti, considerati "a basso rischio", possono essere consigliati a tutte le persone che temono di sviluppare nel tempo fenomeni allergici agli animali domestici.

Questa pagina è stata liberamente tratta da "Amici di Casa" - anno 2 - n 10 - Ottobre 2001

DIZIONARIO