KIWI THE CAT
THE WONDERFUL WONDERFUL CAT
LA PAGINA DELLA SALUTE
ANIMALI & ALLERGIE

Cani e gatti sono spesso accusati di essere la causa delle varie allergie che possono colpire l'uomo. Talvolta, però, ingiustamente.
Solo i test allergologici possono togliere ogni dubbio.
Una volta accertata la presenza di un'allergia agli animali domestici,
è bene farsi consigliare dal medico veterinario sui comportamenti da adottare.
Non ci sono razze di cane e di gatto che predispongano al problema.
CHE COS'E' L'ALLERGIA

E' una reazione di tipo immunitario dell'organismo nei confronti di una sostanza con la quale si viene a contatto senza che quest'ultima causi alcuna reazione nelle altre persone.
Si manifesta sotto forma di raffreddore, asma, prurito, problemi a livello gastrointestinale ed altro ancora.
La reazione può essere immediata oppure svilupparsi nel tempo e gli stessi sintomi hanno una intensità variabile da persona a persona.
Per trovare le cause è necessario consultare un medico allergologo che, dopo una serie di esami specifici (test allergologici), potrà dirvi se siete allergici al vostro animale.
I consigli dell'allergologo vanno certamenti seguiti per quanto riguarda la soluzione del problema, ma per quanto concerne il comportamento da adottare verso il proprio animale bisogna rivolgersi al veterinario.

SE IL PROBLEMA SONO GLI ACARI

Gli acari sono diffusi in tutti gli ambienti ma si annidano soprattutto nei materassi.
Si alimentano di detriti organici, particelle che desquamano dalla pelle dell'uomo e dei nostri animali domestici.
Le allergie si sviluppano per contatto con le deiezioni di questi invisibili animaletti.

Che cosa si può fare:
Foderare i materassi con tessuti anti-acaro ed usare aspirapolveri specifici e spray che riducono sensibilmente il numero degli acari.
In questa forma allergica gli animali hanno un ruolo del tutto secondario: infatti, gli acari si nutrono di detriti che desquamano dalla pelle del cane o del gatto e dell'uomo.

SE IL PROBLEMA E' LA SALIVA DEGLI ANIMALI

L'uomo può essere allergico ad alcune proteine prodotte dalle ghiandole salivari degli animali domestici.
Il cane o il gatto, leccandosi, distribuiscono queste proteine sul proprio mantello; perciò, genericamente si dice che l'uomo è allergico al pelo dell'animale.
La medicina omeopatica può aiutare le persone allergiche.

Che cosa si può fare:
Il veterinario può preventivamente visitare l'animale ed accertarsi che non ci siano problemi cutanei di origine parassitaria o fungina contagiosi per l'uomo, che causino, per esempio, prurito.
Nel caso in cui il proprietario dell'animale risulti, dopo avere effettuato i test specifici, realmente allergico al proprio cane o gatto si possono adottare alcune precauzioni (sempre su consiglio del medico veterinario).
Per diminuire in modo radicale il contatto con le proteine della saliva che causano l'allergia nell'uomo, è possibile far tosare con maggiore frequenza l'animale, lavarlo 2-3 volte alla settimana utilizzando uno shampoo non detergente specifico per cani e gatti.
Ci sono, inoltre, prodotti specifici per animali, sempre per il controllo delle allergie, da spruzzare regolarmente sul mantello (***).

NON CI SONO RAZZE PIU' A RISCHIO DI ALTRE

Non sono segnalate razze di cani o di gatti che predispongano alla comparsa di fenomeni allergici.
Alcuni animali a pelo riccio cortissimo (come la razza felina "Devon Rex") vengono definiti "nudi" per le caratteristiche peculiari del loro mantello. Questi gatti, considerati "a basso rischio", possono essere consigliati a tutte le persone che temono di sviluppare nel tempo fenomeni allergici agli animali domestici.

DIZIONARIO

Anticorpi
Sostanze proteiche prodotte dall'organismo per reazione all'introduzione di antigeni.

Sistema immunitario
Il sistema di difese naturali dell'organismo.

Asma
Condizione caratterizzata da intensa difficoltà respiratoria.

Endotossine
Tossina prodotta da germi patogeni che può danneggiare l'organismo

Questa pagina è stata liberamente tratta da "Amici di Casa" - anno 2 - n 10 - Ottobre 2001


(***)
ALLERPET/C (Allergics to cats?)
Formula speciale per gatti. Prodotto cosmetico - completamente atossico.

Allerpet/c è stato appositamente realizzato per eliminare, o ridurre nei casi più gravi, le cause che provocano in molte persone reazioni allergiche ai gatti. Allerpet è semplice da usare ed è completamente atossico per tutti i gatti e gattini.

Avvertenze:
Se possibile, l'applicazione di ALLERPET dovrebbe essere fatta da una persona non allergica. Prima di applicare ALLERPET pettinare accuratamente il gatto con un pettine a denti stretti per togliere la maggior quantità di peli morti.

Modalità d'uso:
Inumidire una spugna o un panno pulito con ALLERPET e frizionare il mantello dell'animale sia nella direzione del pelo che contropelo, avendo cura di bagnare bene la pelle, senza inumidire troppo il pelo. Trattare con particolare attenzione quelle zone del corpo che il gatto lecca più frequentemente. Asciugare con una salvietta o il phon. Ripetere questo trattamento una volta alla settimana.

Prodotto da: ALLERPET INC. - New York N.Y. 10021

Distribuito da: CHIFA - Via Ripamonti 133 - 20141 Milano

Informazioni riportate sull'etichetta del flacone di ALLERPET


CANI E GATTI FANNO BENE AL BEBE'
E' una fortuna se i bambini frequentano gli animali...
Sembra, infatti, che cani e gatti proteggano i bebè da asma ed allergie. Solo però in tenera età, quando cioè il sistema immunitario è in fase di rafforzamento. L'ipotesi è stata avanzata da ricercatori francesi che hanno confutato la diffusa credenza che la vicinanza a un gatto o un cane possa avere effetti negativi sulla salute dei nuovi arrivati. Secondo gli esperti, un soggetto giovane, venuto in contatto con le endotossine di un animale, sviluppa un sistema immunitario in grado di limitare le reazioni allergiche.

News è stata liberamente tratta da "Amici di Casa" - anno 2 - n 12 - Dicembre 2001